Come bloccare carta conto

Hai trovato strani addebiti sulla carta prepagata, sai come disconoscerli e cosa fare per ottenere il rimborso.
Percè ricorda hai diritto ad essere risarcito, in caso di prelievi fraudolenti dalla tua carta o dal tuo conto corrente.

Se ti accorgi che tra lista movimenti della tua carta prepagata ci sono degli addebiti non riconosciuti, operazioni che non hai fatto. Oppure il servizio di sms alert di avvisato di un addebito, che non hai fatto. Accertati che effettivamente non siano state fatte da te e chiedi il blocco della carta, probabilmente la tua carta prepagata è stata clonata.
Tutti gli emittenti delle carte prepagate hanno un numero verde o a pagamento da contattare in caso di richiesta di blocco della carta prepagata.

Consulta il sito dell’emittente che ha emesso la tua carta lo troverai pubblicato lì. Oppure lo trovi all’interno del prospetto informativo.
Di solito la richiesta di blocco della carta ha un costo.
Una volta chiesto il blocco chiedi maggiori informazioni all’operatore per disconoscere gli addebiti e ottenere il rimborso.

Il passo successivo è fare denuncia ai carabinieri e consegnare la copia della denuncia all’emittente della carta.
Una volta presentato la richiesta di rimborso dovrai attendere una risposta da parte dell’emittente della carta prepagata, che deve rispondere in breve tempo.

I tempi per il rimborso delle somme addebitate sulla carta prepagata sono lunghi, e se la banca non risponde entro un certo tempo esiste anche l’Arbitrato Bancario dove presentare la segnalazione.
L’Arbitrato ha un sito internet che puoi consultare per ottenere maggiori informazioni.
Per ottenere il rimborso dipende anche da come è stata clonata la carta, se i dati della carta sono stati acquisiti tramite phishing, o latra truffa online.
Oppure può essere stata clonata anche al Bancomat durante un prelievo, probabilmente lo sportello automatico era manomesso, qui è più facile ottenere il rimborso.