Cosè la carta conto?

Se vuoi avere un conto corrente sempre in tasca allora devi prendere una carta conto. Ma cos’è un carta conto?
La carta conto è una prepagata con associato il codice Iban, identico a quello del conto corrente.
A cosa serve il codice Iban?

Per ricevere bonifici di solito provenienti dall’Area Sepa.
Ma anche per effettuare bonifici, oppure per farsi accreditare lo stipendio la pensione direttamente sulla carta prepagata.
Oltre al codice Iban queste carte hanno anche il codice BIC/SWIFT che è quello della banca che ha emesso la carta.

Cos’è una carta prepagata? E’ uno strumento di pagamento prepagato, perhcè per essere utilizzata deve essere prima ricaricata, che puoi usare per pagare gli acquisti sui internet, nei negozi fisici in Italia o all’estero, ma anche per prelevare il denaro caricato sulla carta.

Quanto costa la carta conto?

Tutte le banche emettono questo strumento di pagamento, compreso Psote Italiane e le ricevitorie Lisa Card.
I costi di gestione della carta conto non sono più bassi dei quelli del conto corrente.
Perchè si paga un canone annuo che di solito è attorno ai €10, ci i costi di ricarica che variano in base al metodo scelto per ricaricala, che va da un minimo di €1 ad un massimo di €3
Si pagano i prelievi che generalmente sono gratuiti se fatti presso gli sportelli della banca che ha emesso la carta.
Si pagano i bonifici in uscita, con i conti correnti sono gratuiti.
Si pagano anche quelli in entrate perché vengono riconosciuti come ricarica.

Qual è la carta conto più conveniente.

Ma quanto sono convenienti le carte conto? In commercio si possono trovare numero se carte.
Le poste rilasciano la Postepay Evolution.
Nelle ricevitori Lis Card trovi la carta Paypal.
Che Banca rilascia il Conto Tascabile.
Presso le filiali di Intesa-SanPaolo trovi la Superflah.
Unicredit emette la Genius Card.
La divisione italiana dell Deutsche Bank rilascia la carta dbContoCarta.